Sentenza Consiglio di Stato del 15 settembre 2015


In data 15/09/2015 il Consiglio di Stato conferma la sentenza del TAR Lazio: la questione della Direzione Tecnica della categorie OG2 e OS25, secondo quanto previsto in modo impreciso dal Regolamento D.P.R. 207/2010, è stata definitivamente chiarita.

Anche per le categorie OG2 e la OS25 è stata confermata l'estensione dell'istituto della deroga prevista all'art. 357, comma 23, del D.P.R. 207/2010 che consente la facoltà, per i direttori tecnici già inseriti con tale qualifica nel vecchio certificato dell'Albo Nazionale Costruttori, di restare in carica presso la medesima Impresa. Tutto questo va a rivedere quanto precedentemente disposto dall'AVCP (oggi ANAC) che, avallando un parere del Ministero dei Beni Culturali, richiedeva l'applicazione letterale della norma riportata all'art.248, comma 5 del D.P.R. 207/2010, prevedendo quindi l'obbligo di inserire un architetto o un conservatore quale direttore tecnico.
 

Ecco il testo della Sentenza: